Australian High Commission
United Kingdom

imm_citz_italian

Cittadinanza per discendenza (per richiedenti italiani)- Lista di verifica


Documenti d’identità richiesti

Prima di presentare la domanda, Lei deve sincerarsi di essere in possesso della documentazione richiesta. Se tutti i documenti non vengono inoltrati con il modello di domanda, il modello e la relativa documentazione Le potrebbero essere restituiti in quanto incompleti.

1. Documenti d’identità richiesti per il minore

Certificato di nascita integrale del minore:

• Il certificato di nascita deve indicare il nome e cognome di entrambi i genitori (i richiedenti nati in Italia sono tenuti a fornire un certificato di nascita plurilingue)
• Il genitore australiano deve essere indicato sul certificato di nascita.
• ‘Certificati di battesimo’, ‘stati di famiglia’, ‘certificati comunali’ o qualsiasi altro tipo di certificati di nascita non sono accettabili.

Il nome che compare sul certificato di nascita verrà stampato sul certificato di cittadinanza a meno che non venga fornito un successivo cambio di nome. 

2. Documento d’identità richiesto per il genitore australiano del minore

Per il genitore australiano servono:

• Certificato di nascita australiano rilasciato prima del 20 agosto 1986, o
• Passaporto australiano rilasciato dopo il 1º luglio 2005, o
• Certificato di cittadinanza australiana o certificato di naturalizzazione

I dati identificativi del genitore australiano devono corrispondere a quelli che compaiono sul certificato di nascita del minore:

• Se il genitore ha cambiato il proprio nome successivamente alla nascita del minore, deve fornire prova del cambio di nome, ad esempio un certificato di matrimonio o un certificato di cambio di nome per atto unilaterale (‘by deed poll’).Occorre notare che per certificati di matrimonio australiani, accettiamo soltanto i certificati rilasciati dall’ufficio dell’anagrafe (‘Registry of Births, Deaths and Marriages’)
• Se il genitore ha lo stesso nome ma quest’ultimo è scritto in modo leggermente diverso, deve fornire una dichiarazione firmata che spieghi il motivo per cui i due nomi non corrispondono dal punto di vista ortografico.


3. Documentazione comprovante la firma della persona che sottoscrive il modello

Se il minore è di età inferiore ai 16 anni, il genitore firmerà la dichiarazione nella Part 1 del modello di domanda. I minori di età superiore ai 16 anni firmano il modello da soli. I seguenti documenti possono essere presentati ai fini della comprova della firma:

• Passaporto
• Patente di guida
• Carta d’identità 


4. Documentazione comprovante l’attuale recapito residenziale

È necessario fornire documentazione comprovante la residenza del minore o del genitore che ai sensi della legge australiana riveste la qualità di ‘responsible parent’ (la residenza deve corrispondere a quella che compare sul modello di domanda). Esempi di documenti accettabili a tal fine sono:

• Bolletta di un’utenza (gas, elettricità, acqua)
• Contratto di locazione-conduzione di un immobile ad uso residenziale
• Avviso di pagamento delle imposte comunali
• Estratto di un conto bancario
 

5. Documentazione comprovante altre cittadinanze in possesso del genitore australiano

Se il genitore australiano è in possesso della cittadinanza di altri paesi, deve fornire la documentazione comprovante come e in quale data ha acquistato tale cittadinanza. Un passaporto straniero non è accettabile in quanto non indica la data in cui è stata acquistata la cittadinanza. Occorre quindi fornire:
• Certificato di naturalizzazione
• Certificato di nascita per intero indicante il nome di entrambi i genitori (se la cittadinanza è stata acquistata per nascita, ossia per ius sanguinis) 

6. Certificati penali per richiedenti di età pari o superiore a 18 anni

Lei dovrà fornire certificati penali in originale rilasciati dai paesi di competenza se, negli ultimi 10 anni:

• ha vissuto o viaggiato all’estero dopo avere compiuto i 18 anni, e
• il tempo totale trascorso all’estero è pari o superiore a12 mesi, e
• il tempo trascorso in un determinato paese è superiore a 90 giorni, o
• un certificato penale australiano se Lei ha trascorso un qualsiasi periodo di tempo in Australia dopo avere compiuto i 18 anni, oppure
• vi è una richiesta del Ministero in tal senso.

Se Le servono certificati penali rilasciati in Italia, tenga presente che i certificati penali richiesti sono di due tipi:

1) Certificato Generale del Casellario Giudiziale.
2) Certificato dei Carichi Pendenti della Procura


Residenti italiani (cittadini e non cittadini)

Per entrambi i suddetti certificati, ne faccia richiesta alla Procura della Repubblica nel Suo luogo di residenza oppure alla sede centrale di Roma del Casellario Giudiziale.
 

Non residenti (cittadini o non cittadini)

Potete richiedere entrambi i documenti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma al seguente recapito:
Procura della Repubblica,
Casellario Giudiziale
Piazzale Clodio 1
00100 Roma (RM)
ITALIA

Potete anche richiederli tramite una persona all’uopo autorizzata (parente, conoscente o agenzia di servizi in Italia).
Tutti i richiedenti dovranno fornire: modello di domanda (scaricabile dal sito web indicato qui sotto), documenti d’identità e, se del caso, una dichiarazione con cui si autorizza una parte terza a richiedere e/o ricevere i certificati per conto del diretto interessato. Alcuni uffici che rilasciano certificati penali dispongono di procedure di richiesta in rete.

Consulti il sito web indicato qui sotto per individuare e determinare le liste di verifica (compreso l’indirizzo e i dati di contatto) per tutte le sedi locali in Italia. (I dati locali potrebbero variare).

Tassa: pagabile con marche da bollo.

Informazioni dettagliate sulla procedura di domanda si trovano sulla pagina web locale della Corte d’Appello di Roma.
http://www.giustizia.lazio.it/appello.it


7. Traduzione della documentazione verso l’inglese

Tutta la documentazione in lingua diversa dall’inglese deve essere tradotta in inglese da un traduttore abilitato (ciò vale per tutti i documenti d’identità e per quelli comprovanti la residenza). Non occorre tradurre i documenti plurilingue che comprendono la lingua inglese. Lei deve fornire:

a) la traduzione del documento originale e una fotocopia di tale documento; e
b) il documento originale oppure una copia autenticata del documento originale.